mercoledì 29 ottobre 2008

PUNIZIONI

Ecco degli esempi di come i legionari potevano essere puniti.

Le punizioni minori consistevano in una multa, far mangiare pane d'orzo ( che causava mal di stomaco), stare in piedi per un giorno intero fuori dalla "camerata" con un oggetto in mano.

La decimazione era uno strumento estremo di disciplina militare comminato ad interi reparti negli eserciti dell'antica Roma per punire ammutinamenti o atti di codardia, uccidendo un soldato ogni dieci. La parola deriva dal latino decimatio che significava "eliminare uno ogni dieci". La coorte che si voleva punire per decimazione era divisa in gruppi di 10 legionari; ciascun gruppo sceglieva a sorte uno di loro che veniva ucciso dagli altri commilitoni per lapidazione o a bastonate.
Poiché la punizione colpiva a caso, tutti i soldati della coorte punita correvano il rischio di essere uccisi, indipendentemente dal grado o dai compiti svolti. Di conseguenza la minaccia della decimazione oltre che spaventare obbligava i legionari a mantenere un comportamento risoluto in battaglia. Tuttavia, poiché l'applicazione della decimazione riduceva in un sol colpo la forza del reparto del dieci percento, si crede che essa fosse comminata molto raramente.